Coop e ambiente: ancora un premio

Assegnato allo spettacolo teatrale “Aquae Mundi” il Premio Speciale UNESCO nell’ambito dell’edizione 2011 del Premio Aretè promosso da Pentapolis con Confindustria e in collaborazione con Abi. Lo spettacolo di Daniele Biacchessi (giornalista di Radio24) e di Gaetano Liguori è stato prodotto da Coop nell’ambito della campagna consumerista “Acqua di casa mia”.

Un riconoscimento prestigioso per uno spettacolo di impegno civile sui temi dell’acqua. E’ il Premio Speciale UNESCO che è stato assegnato ieri, lunedì 28 novembre, allo spettacolo teatrale Aquae Mundi di Daniele Biacchessi (giornalista, scrittore, vice caporedattore di Radio24, autore e interprete di teatro civile) e Gaetano Liguori (pianista, jazzista). Uno spettacolo prodotto da Coop nell’ambito della campagna consumerista  “Acqua di casa mia”. La consegna è avvenuta nell’ambito del Premio Aretè  2011 promosso da Pentapolis con Confindustria e in collaborazione con ABI e il patrocinio di numerose altre associazioni, fondazioni e istituzioni attive sul fronte della CSR e della sostenibilità. Nello specifico, il Premio Speciale UNESCO, che quest’anno dedica all’acqua le iniziative legate alla Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile, è stato consegnato dall’ambasciatore Lucio Alberto Savoia, segretario generale Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

 

A marzo 2011 Coop ha prodotto “Aquae Mundi. L’acqua è un bene comune” sui temi del consumo critico e sostenibile dell’acqua. Lo spettacolo, fatto di parole musica e immagini (quelle bellissime e suggestive di Godfrey Reggio tratte dal film  Koyaanisqatsi) sfodera numeri sul consumo dell’acqua nei paesi sviluppati e il fabbisogno delle popolazioni africane, asiatiche, centro americane che lottano tutti i giorni per la loro sopravvivenza, la discrepanza economica e finanziaria tra paesi ricchi e poveri, le mani delle mafie sul business dell’acqua, gli interessi delle multinazionali, la qualità delle acque minerali, gli sprechi, ed è in questo senso perfettamente in linea con l’impegno di Coop. Tra l’altro, la campagna Coop di educazione a un consumo corretto e consapevole a partire da un bene primario quale l’acqua continua con l’indagine realizzata da Coop con il contributo di Cittalia e integrazione dati a cura di Indica sull’acqua di rubinetto che sgorga in tutti i comuni italiani superiori ai 40.000 abitanti. La ricerca volta nello specifico a verificare se i dati sulla qualità dell’acqua siano disponibili e facilmente accessibili per tutti i cittadini a partire dalla rete Internet ha come corollario l’impegno di Coop a mettere a disposizione i propri punti vendita per esporre in collaborazione con i comuni e le società che erogano il servizio l’etichetta dell’acqua di rubinetto.

Roberto Cavallini

Le ultime notizie

Le più lette

Contatti

C.I.S. Consorzio Interprovinciale di Servizi sc, Via Fiume 5, 50123 Firenze