In Sud Africa, dal 11 Giugno si svolgerà la diciannovesima edizione dei campionati del mondo di calcio.

Coop, per l'occasione, promuoverà in tutti gli ipercoop e in molti supermercati la vendita di T-shirt speciali, prodotte esclusivamente per questa occasione. L'obiettivo è coniugare la celebrazione di un grande evento sportivo ai valori di cooperazione e solidarietà che fanno parte del nostro patrimonio genetico. In passate edizioni promuovemmo la vendita di palloni equosolidali, contro lo sfruttamento del lavoro infantile e a sostegno dei diritti dei lavoratori del Sud del Mondo, questa volta intendiamo cogliere l'occasione dei mondiali di calcio per soffermare la nostra attenzione e quella dei nostri soci e dei consumatori su quel grande continente che è l'Africa, le sue storie, le sue contraddizioni, le sue possibilità di crescita e sviluppo sociale.

Da molti anni le nostre cooperative sono impegnate nel sostegno a progetti per l' autosviluppo di diverse comunità africane. In particolare in Sud Africa i soci di Coop hanno sostenuto un progetto, in collaborazione con Nelson Mandela Children's Found per il reinserimento sociale di oltre 1.000 bambini, orfani di genitori deceduti in conseguenza dell'AIDS. Un progetto che ha visto il Presidente Nelson Mandela attivarsi in prima persona, sensibile come è ai temi dell'infanzia e alla lotta all'AIDS.

Attualmente stiamo collaborando alla realizzazione di un progetto, finanziato in parte dal Ministero degli Affari Esteri e gestito da Ucodep, per lo sviluppo economico, sociale, partecipativo, cooperativo, sempre nella stessa regione sudafricana. 

IL PROGETTO PER I MONDIALI

Per quest'anno Coop Italia propone ai soci e consumatori l'acquisto di una T-Shirt, confezionata con cotone prodotto in Africa, biologico, e nello stesso tempo certificato equo e solidale, cioè FairTrade.

Una possibilità concreta per contribuire allo sviluppo sostenibile di alcune comunità di piccoli produttori di cotone biologico, con la formula del commercio giusto, e nello stesso tempo portare all'attenzione dei nostri concittadini le problematiche, talvolta drammatiche, ma anche le tante potenzialità che albergano nel grande continente africano.

Ma questi due obiettivi sono solo una parte del progetto: Coop Italia, con il ricavato delle vendite di queste 80.000 T-Shirt sosterrà anche alcuni interventi per il miglioramento delle condizioni di vita, nutrizionali e sanitarie, di circa 1.000 bambini della periferia urbana della città di East London, sempre nella stessa provincia sudafricana di Eastern Cape.

Pur avendo dato, questa provincia, i natali a Nelson Mandela, è una tra le realtà più povere del Sud Africa, con il 22% della popolazione che vive al di sotto della "loro" soglia di povertà (il reddito medio mensile delle famiglie e di meno di 200 dollari), con un tasso di disoccupazione del 71%. Chi non ha alcun reddito e vive con i sussidi statali deve sostenersi con 270 rand (30 euro) al mese. Come ci possiamo immaginare, sono i bambini a sopportare condizioni di malnutrizione, mancanza di istruzione, assoluta impossibilità a usufruire di cure mediche. A tutto questo si aggiunge la tragedia dell'Aids: in questa provincia si stimano in 350.000 gli orfani derivanti dalla falcidia provocata da questa malattia.

In questa realtà, con i proventi derivanti dalla  iniziativa di Coop, Ucodep e la ong  sudafricana "Loaves and Fishes Network" ristruttureranno e arrederanno 3 centri "asilo", dotandoli di cucine, gabinetti, pozzi e cisterne per l'acqua potabile, nei villaggi di Duncan, Vergenoeg e Gonubie. A fianco dei centri verranno sistemati 3 spazi all'aperto per le attività ricreative e sportive per i bambini e gli adolescenti. Infine con un apposito programma verranno formate 20 operatrici che provvederanno a assicurare a 800 bambini sostegno nutrizionale, psicologico, igienico sanitario. Per la alimentazione, insieme alla fornitura di alimenti, saranno create aree orticole autogestite dalla comunità, adiacenti al centro. Sarà così possibile aiutare lo sviluppo di una alimentazione differenziata e qualitativamente superiore.

Il progetto con le prime risorse messe a disposizione da Coop Italia è stato avviato da pochi giorni. Adesso, con l'acquisto di una maglietta possiamo celebrare non solo un importante e appassionante evento sportivo, ma anche dare un significativo e immediato contributo alla sua piena realizzazione.